Le 8 feste più strane del mondo

In giro per il mondo si possono trovare tantissime manifestazioni di folklore locale che ai nostri occhi possono apparire quantomeno bizzarre. Ci sono capre che vengono incoronate, interi paesi che si rotolano nel fango e c’è anche chi frigge tonnellate di pesce per la folla. 

Insomma, ci sono manifestazioni per tutti i gusti, e oggi andiamo a vederne otto che non dovrete assolutamente perdervi nel vostro prossimo viaggio, che speriamo avvenga molto presto.

8) Puck Fair – Killorglin (Irlanda)

Una bambina di 9 anni viene incoronata regina nella più antica festa d’Irlanda (stando almeno a quanto dicono i locali) che si svolge dal 10 al 12 Agosto. Ma chi sarà il re? Forse un altro bambino? Neanche per scherzo, a essere incoronato re è un caprone selvatico che viene catturato qualche giorno prima della festa e liberato dopo 3 giorni. 

Potremmo dire che si tratta della rivincita degli ovini, che finalmente vedono riconosciute le loro capacità. Anche se capita più spesso che sia chi si trova al potere a sembrare una capra o quantomeno una bestia, ma questa è un’altra storia

7) Mud Boryeong Festival – Boryeong (Corea del Sud)

Ogni anno per due settimane in Corea del Sud si tiene questa festa, o per meglio dire questo festival, che attrae milioni di persone e che gira attorno a un unico ingrediente principale: il fango. Ci sono lo scivolo di fango, la piscina di fango, e c’è anche il campionato di sci sul fango. Il festival è stato creato da una ditta di cosmetici ed esalta le proprietà terapeutiche di questo elemento. 

Secondo noi la settimana successiva dovrebbero tenere il festival della pelle liscia e senza impurità. Dopo due settimane nel fango, ci sembra il minimo.

6) Sagra del padellone – Camogli (Italia) 

Avete presente quando friggete qualcosa in casa e dovete aprire le finestre per far andare via la puzza di fritto? Ecco, pensate cosa deve essere friggere 3 tonnellate di pesce in una padella di acciaio inossidabile di 4 metri con una maniglia di 6 metri. Innanzitutto servono 3.000 litri di olio, un fuoco molto grande e poi trovarsi a Camogli la seconda domenica di Maggio. 

Sarà un po’ come partecipare alla sagra del colesterolo. Se ci andate, non ditelo al vostro dietologo.

5) Garlic Festival – Gilroy (USA)

Se ti piacciono i sapori forti e non hai paura di affrontare gli altri, e soprattutto se non sei un vampiro, puoi visitare il Garlic Festival che poi altro non è che il Festival dell’aglio. Tonnellate di aglio, pioggia d’aglio, i migliori piatti a base d’aglio, probabilmente anche la vendita di profumatori per ambienti a base d’aglio. Una gioia per il palato e anche per l’alito.

Consigliato a chi è in cerca di una relazione stabile, perché se trovi qualcuno che ti vuole baciare appassionatamente dopo aver mangiato tutto quell’aglio, di sicuro ti ama alla follia

4) Air Guitar World Championship – Oulu (Finlandia)

Non una vera e propria festa ma più un campionato tra chitarristi. Solo che questi chitarristi non hanno una chitarra, ma fanno solo finta. Si tratta della disciplina dell’air guitar, in cui bisogna esibirsi in mosse, acrobazie e soprattutto facce buffe facendo per l’appunto finta di suonare una chitarra inesistente. Se vi state chiedendo: “Ma è possibile fare questa cosa senza sembrare dei deficienti?” la risposta è: No, è impossibile non sembrare dei deficienti. Ma tant’è, ognuno si diverte come può.

3) La festa dei serpari – Cocullo (Italia)

Ogni anno il Primo Maggio a Cocullo, in Abruzzo, viene portata in processione la statua di San Domenico Abate. E fin qui nulla di strano, se non fosse che la statua è completamente avvolta da serpenti. E che quasi tutte le persone in giro hanno almeno un serpente in mano come simbolo di prosperità.
I rettili vengono raccolti da appositi serpari che nei giorni precedenti li prendono nei boschi e li mettono sulla statua, per poi rilasciarli in libertà una volta finita la festa.

L’unica festa al mondo in cui dire a qualcun altro “Sei una vipera!” è un complimento.

2) El Salto del Colacho – Castrillo de Murcia (Spagna)

Cosa c’è di meglio per proteggere un bambino di meno di un anno del salto di un Diavolo? Sembra un’esclamazione assurda e invece è proprio questo lo svolgimento del “Salto del Colacho”. I bambini nati negli ultimi 12 mesi vengono adagiati per terra e un uomo vestito da diavolo (Colacho, appunto) li scavalca con un agile salto. 

Non sappiamo se funzioni, ma sappiamo che i genitori farebbero di tutto per proteggere i loro bambini. Forse in questo caso si esagera, effettivamente…

1 – Kanamara Matsuri – Kawasaki (Giappone)

E chiudiamo con una festa poco conosciuta ma sicuramente d’impatto: il Kanamara Matsuri. Può darsi che il nome vi dica poco, ma sappiate che si tratta di una festa della fertilità e della famiglia in cui per le strade del paese di Kawasaki viene portato in processione un gigantesco pene. Sì, avete letto nella maniera esatta. Abbiamo scritto proprio quello.

Potremmo fare centinaia di battute su questa festa, ma siamo pur sempre persone di un certo buon gusto e preferiamo evitare per non scadere nel volgare.

Avete mai partecipato a qualche festa o manifestazione strana? Se ce ne siamo persa qualcuna, siamo davvero curiosi di conoscerne di nuove!